Ascoltando i brani di Morricone.

C’è la neve fuori. Siamo a febbraio, a Milano. Finalmente un po’ di pace. So che fa freddo e non cambierà durante il giorno, come quando stavo a San Paolo. Insomma, c’è dell’equilibrio, una coerenza meteorologica che mi aiuta a stare più tranquilla.

Sono state delle settimane pesanti per una serie di sfortunati eventi, ma sono felice di essere come sono, ottimista, sempre.

In questo primo mese, ne sono successe di cose.

Il primo giorno ho parlato al telefono con Fabio Volo (e questo non è stato affatto un evento sfortunato).

Poi ho aspettato il pacco con i miei vestiti e il piumone, ma nel mentre c’era lo sciopero dei forconi giù in Sicilia. Una rivoluzione così non la si vedeva dai tempi dei Vespri Siciliani… e quindi il bellissimo paccocelere3 delle poste italiane è arrivato dopo 3 settimane. Si perchè l’Italia che è una penisola, usa le autostrade e i camion per i lunghi tragitti.

Non ci si importa di investire sui porti, e mezzi di trasporto più ecologici e veloci, diminuendo il consumo di benzina, e di conseguenza il suo costo.

Consiglio per le fanciulle  a cui interessa scalare le vette sociali: accasarsi con il figlio di un dirigente delle autostrade italiane… meglio che trovare un dentista etero e single a Milano.

La ricerca infinita del lavoro. Forse dovrei anch’io masticare la gomma, alla consegna del CV, potrei trovare una sorta di intesa con alcune commesse di Corso Buenos Aires, oppure da Intimissimi scrivere, come ho sentito dire alla commessa alla cassa, a me piacciono i perizomI, sulla lettera di presentazione.

Ma sì, che ci fa che i miei genitori hanno pagato le tasse universitarie per la mia istruzione, ad uno stato che non mi garantisce un posto neanche come commessa di un negozio (con tutto il rispetto per le altre commesse).

Mi rimane l’ironia, sapere che alla fine non son queste le cose importanti.

Ho imparato anche a camminare sulla neve e a saper chiedere aiuto quando capisco che sono in difficoltà.

Si dice che Milano è una città che toglie tanto. Io aggiungerei: ma sta a te decidere cosa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...